Oncommunity

La lettera è stata spedita alle seguenti redazioni:
Repubblica (redazione dell’edizione cartacea e web), Corriere (redazione cultura dell’edizione cartacea e redazione web), Sole 24 ore, La Stampa, Gazzetta del Mezzogiorno, Unità, Liberazione, Panorama, L’Espresso, Il Manifesto, Il Foglio, Avvenire, Libero, Libero.it, Quotidiano.net, Metro, Giornalettismo.com, Repubblicadeglistagisti.it, Ccsnews.it,

la stiamo inviando ad altre redazioni e ad alcuni blogger, man mano che lo faremo aggiorneremo questa lista.
Se avete qualche idea su qualche altra testata/sito/blog a cui inviarla contattatemi (un messaggio personale va benissimo) e provvederò a inviarla personalmente (con il testo standard che ho inviato alle altre redazioni).
Grazie ancora a tutti per il sostegno e la collaborazione.


update: la lettera è stata corretta nella forma per renderla più adeguata all'eventuale pubblicazione sui giornali, i contenuti sono rimasti sostanzialmente invariati.

Al dott. Bruno Vespa

Desideriamo esprimere pubblicamente il nostro disappunto per quanto avvenuto durante la puntata di Porta a Porta del 19/01/2009. La sua affermazione secondo cui iscriversi ad una Facoltà di Scienze della comunicazione è “un errore di cui ci si pentirà per tutta la vita” ci indigna profondamente per due motivi principali.

Anzitutto, perché a Scienze della Comunicazione studiano, hanno studiato e insegnano persone che dedicano all’apprendimento e alla formazione passione e sacrifici. Crediamo nelle discipline che la nostra facoltà insegna, ritenendole fondamentali per la creazione di figure professionali in grado di contribuire in modo decisivo allo sviluppo del Paese. Siamo convinti che la sua posizione alimenti una guerriglia ideologica tra discipline, ostacolando l’integrazione dei saperi: un requisito fondamentale per lo sviluppo e il progresso nella società dell’informazione. A nostro avviso, le specificità di ogni percorso universitario possono rappresentare, infatti, un’occasione di arricchimento culturale.
La sua affermazione svilisce questa ipotesi, dando adito all’idea che sia la sola conoscenza tecnica a fornire competenze valide per il nostro tempo. Una concezione non soltanto difficilmente condivisibile, ma anche anacronistica.
In secondo luogo, come cittadini siamo stupiti dalla superficialità con cui la sua trasmissione tratta tematiche di tale rilevanza in un contenitore che vuole essere di dibattito e approfondimento politico-culturale. Ci riferiamo al caso che ci ha riguardato direttamente, così come ad altri episodi in cui Porta a Porta è stato accusato di disinformare i cittadini. A solo titolo di esempio è sufficiente citare le continue inesattezze e gli attacchi sul mondo delle nuove tecnologie dell’informazione (in particolare internet) e la “parziale presentazione” di fatti politico-giudiziari di straordinaria rilevanza per il Paese.
Rispetto a tutto questo, ci riteniamo sia offesi dalla sua frase, sia delusi dalla qualità di un programma trasmesso dal servizio pubblico.

Al di là delle critiche, il nostro è un invito ad argomentare in modo più approfondito quanto ha affermato o, nel caso di una semplice battuta infelice, a ritrattare quanto espresso e a rivolgere pubbliche scuse non soltanto a noi, ma anche ai cittadini per il pessimo servizio svolto.


Gli studenti e i laureati di Scienze della Comunicazione:
Adele Ferrarelli, Alberto De Toma, Alessandro Baldi, Alessandro Ciferri, Alessandro De Vitis, Alessandro Giustizieri, Alessandro Mantovan, Alessandro Martorana, Alessandro Sinigaglia, Alessia Anardu, Alessia Caruso, Ambra Colle, Andrea De Vellis, Andrea Ferraccio, Andrea Lovato, Andrea Santangelo, Anna Flora Giliberti, Anna Polidori, Anna Torcoletti, Antonio Nesci, Antonio Opromolla, Antonio Pezzulo, Antonio Raso, Barbara Squarcina, Benedetta Cosmi, Benedetta Migliore, Carla Panico, Carolina Attanasio, Chiara Altieri, Chiara Gianfrancesco, Cinzia Medaglia, Claudia Cannatà, Claudia Nicolamarino, Comunitazione Redazione, Cristina Fiorito, Cristina Lenzi, Cristina Mazzariello, Daniela Lai, Daniela Lipia, Daniela Marigliano, Daniela Milanesi, Daniela Scotti, Daniele Patente, Dario Correnti, Davide Crupi, Desirèe Bison, Edoardo Bellanti, Eleonora Belli, Eleonora Cirulli, Eleonora Moi, Elisa Celsan, Elisa Moretto, Elisa Olzeri, Elisa Tarzia, Elvira Puglisi, Emanuela Moscato, Emanuela Pulignano, Eugenio Minucci, Federica Di Giovine, Filippo Alestra, Flavia Barzacchiello, Flavia Pipola, Francesca Bianchi, Francesca Casagni, Francesca Cherubini, Francesca Orlando, Francesco D'Onofrio, Francesco G. Caolo, Francesco Grassano, Francesco Iacona, Francesco Longo, Francesco Noè, Francesco Sarubbo, Gabriele Ciullo, Gaetano Maida, Gennaro Marco Duello, Gianvincenzo Villani, Giovanna Landi, Giuseppe Alberto Tunzi, Giuseppe Natale, Grazia Murtarelli, Ilaria Gramegna, Ilaria Masenga, Ilaria Ruffini, Ilaria Scicchitano, Ilaria Vagnoli, Ivan Scoccio, Jennifer Modugno, Katia Muscariello, Laura Carosella, Laura Tondi, Lavinia Bonamassa, Lino Fiacco, Lisa Gino, Luana Pagano, Luca Di Bari, Luigi Erbetta, Manuela Masiello, Marcello Guglielmelli, Marcello Trazzi, Marco Bernardi, Marco Giuliani, Marco Toni, Margherita Laghi, Maria Chiara Muglia, Marianna Di Domenico, Marianna Margiotta, Mariavittoria Petrella, Marilena Meleleo, Marina Cappannini, Martina Angelini, Martina Melone, Marzia di Maio, Massimo Manuel Medina, Matteo Urbinati, Matteo Zanzani, Mattia Gangi, Maurizio Donadio, Maximiliano Sanvitale, Michele Melis, Michelina Monzo, Niccolò Formai, Nicola Bertoli, Nicola Bertoli, Nicola Camilotto, Nunzia Falco Simeone, Pamela Mazzeo, Paola Pisciotta, Pietro Ghisoni, Raffaele Sarno, Riccardo Cavani, Rita Ricci, Rita Simone, Roberta Capuano, Romina Toscano, Rossella D'Araio, Sara Canonico, Sara Leoni, Sarah L'Epée, Serena Matarazzo, Serena Orizi, Sergio Del Prete, Silvia Ferretti, Stefania Ronzano, Stefano Vergine, Susanna Picone, Teresa Toscano, Tommaso De Benetti, Valentina Brunelli, Valentina Corrado, Valentina Ianniello, Valentina Pugni, Valeria Cavaliere, Valeria Fornarelli, Valeria Moretti, Victoria Lauri, Viviana Lucciola, Flavio Carfagnini, Cristina Liguori, Paola Piva,

Sostenitori: nome e cognome (professione o qualifica)
Simone Murtas (Designer d'interni), Luigi Bertuzzi, Serena Notarangelo (Studentessa di Architettura U.E "Sapienza"), Ilaria Soldini (Redattrice giornalistica e pubblicitaria),

Visualizzazioni: 71

Rispondi

Risposte a questa discussione

Aderisco pienamente e vorrei aggiungere che io sono laureata in scienze della comunicazione da 2 anni e non me ne pento. Ho un ottimo lavoro, contratto a tempo indeterminato a 3 mesi dalla laurea, e ho avuto la possibilità di specializzarmi in quello che volevo....un piccolo dettaglio però: Non vivo in Italia!

Ma come si può generalizzare in questo modo....sapete quanti ne conosco di avvocati disoccupati, o di ingegneri che si laureano in 8 anni...il punto non è cosa studi, ma tu cosa vali.....

Nonostante il mio cv con tanto di laurea in scienze della comunicazione...qui a Londra ho fatto circa una ventina di colloqui ed alla fine sono stata io a scegliere dove andare.....

Tutto questo è ridicolo....sono troppo felice di essermene andata dall'Italia...
ho eliminato le precedenti sottoscrizioni per fare ordine nei commenti al thread, ovviamente sono state tutte salvate e messe da parte, per qualsiasi cosa potete contattarmi con un messaggio personale : )
http://www.giornalettismo.com/archives/18819/un-invito-a-bruno-vespa/


Michele Melis [CM] ha detto:
ho eliminato le precedenti sottoscrizioni per fare ordine nei commenti al thread, ovviamente sono state tutte salvate e messe da parte, per qualsiasi cosa potete contattarmi con un messaggio personale : )
Anche io sottoscrivo... E' vero che il corso di studi potrebbe essere migliorato, ma questo è un'altro discorso dal dire: "Non iscrivetevi".
Edvige Caci
Novità? Risposte, pubblicazioni, non ne ho più saputo nulla!
Appena ho un minuto aggiorno sulla questione, sono piuttosto impegnato in questo periodo : )

Rita R ha detto:
Novità? Risposte, pubblicazioni, non ne ho più saputo nulla!
Il 27 marzo scorso Peppe Mariani, Presidente della Commissione Lavoro, Pari Opportunità, Politiche Giovanili e Politiche Sociali fa un intervento a proposito delle parole di Bruno Vespa su SDC!
i link sono anche stati pubblicati sulla pagina di Facebook LAUREATI/NDI DI SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE: VESPA CHIEDA SCUSA!

si va a piccoli passi

http://www.facebook.com/ext/share.php?sid=77615510512&h=Qrszk&a...

http://www.facebook.com/ext/share.php?sid=62678868508&h=vuzJu&a...

Michele Melis [CM] ha detto:
Appena ho un minuto aggiorno sulla questione, sono piuttosto impegnato in questo periodo : )

Rita R ha detto:
Novità? Risposte, pubblicazioni, non ne ho più saputo nulla!

Rispondi alla discussione

RSS

Forum

Lettera aperta a Bruno Vespa (thread ufficiale) 8 Risposte 

Iniziata da Michele Melis [CM] in Discussioni Generali. Ultima risposta di Marilena 4 Apr 2009.

Hit parade delle matricole, SdC e Flop...Siamo davvero così? 6 Risposte 

Iniziata da Sonia in Discussioni Generali. Ultima risposta di Michele Melis [CM] 10 Set 2008.

© 2018   Creato da Michele Melis [CM].   Tecnologia

Segnala un problema  |  Termini del servizio